Privacy Policy

Biofilmografia

Rosario Scuderi nasce a Catania nel 1974 e cresce con una cinepresa Super 8 tra le mani.

Laureato in Scienze Politiche indirizzo Politico Internazionale, promotore finanziario, appassionato di Stanley Kubrick, Sergio Leone e David Lynch, girava corti e videoclip sognando “da grande” di fare il cinema, fino a quando nel 2002, frequentando un corso di sceneggiatura e regia tenuto da Giovanni Veronesi, la sua vita cambia.

Si trasferisce a Roma, dove segue Veronesi nella post-produzione di “Che ne sarà di noi”, prodotto da Aurelio De Laurentis, e sul set di “Manuale d’Amore” e “Manuale d’Amore 2” prodotti da Aurelio De Laurentis, per i quali collabora alla realizzazione delle riprese per il backstage.

Lavora come aiuto-montaggio al film “Fino a farti male”, diretto da Alessandro Colizzi, interpretato da Agnese Nano, montato da Alessio Doglione, prodotto dalla Film Daedalus.

Dopo cinque anni torna a Catania e crea la ROI 281, con la quale firma diversi cortometraggi e documentari che partecipano con successo a numerosi concorsi nazionali, tra i quali ricordiamo “Sei corti per un corto”, “La più speciale delle sere” e “Scendo Subito” nato da un’idea di Giovanni Veronesi, con musiche originali firmate dal maestro Giuseppe Palmeri.

Tra il 2008 ed il 2011 realizza il docufilm “Agata e la Città” sulla festa patronale di Sant’Agata a Catania che riceve notevoli apprezzamenti a livello nazionale. La colonna sonora originale è composta ed eseguita dal maestro Giuseppe Palmeri, i testi sono realizzati in collaborazione con il prof. Mario Bolognari che è anche la voce narrante.

Nel 2013 completa il cortometraggio noir “In una sera d’estate”, tratto da un racconto di Giacomo Gardumi, nel quale si rinnova il sodalizio artistico con il maestro Palmeri. Un thriller psicologico, interamente girato in una Catania fantasma, che si apre verso inediti scenari surreali, dove nulla è certo, come dimostrerà l’imprevedibile finale.

Nel 2015 scrive e dirige “ON AIR”, una web serie che racconta in dieci puntate il mondo della radio a microfoni spenti. Retroscena, prime donne e tante risate.

“Agata e la Città” approda ad Expo 2015, all’interno del progetto “Sicilia Madre Terra”, che prevede la valorizzazione in ambito internazionale delle risorse del territorio. Voluto dal sindaco di Catania, Enzo Bianco, e dall’assessore ai Saperi e alla Bellezza Condivisa del Comune, Orazio Licandro.

Nel 2016 inizia le riprese del suo nuovo lavoro “DEAL”, un thriller prodotto dalla ROI 281 in collaborazione con la SOUNDTRACK STUDIO. Le musiche originali sono firmate dal maestro Giuseppe Palmeri.